0903EC
Intero | 750gr
 22,50
0903EC

CAPPELLO DEL PRETE

Intero | 750gr
 22,50

Non disponibile

Aggiungi alla wishlist
Aggiungi alla wishlist

FAST SHIPPING

Consegne garantite 24/72 h.

100% PRODOTTI CERTIFICATI

Secondo i più alti standard Italiani ed Europei

Pagamenti sicuri

Il Cappello del prete, detto anche cappelletto o tricorno, è un insaccato fresco da cuocere tipico della gastronomia e della tradizione culinaria italiana. Questo insaccato non va confuso con l’omonimo taglio nobile di carne bovina, che invece viene cotta fresca e utilizzata per brasati, arrosti e lessi.

Il Cappello del prete viene prodotto in azienda solo in determinati periodi dell’anno, in particolare, nei mesi di novembre e dicembre, ed in numero limitato. Viene prodotto da carne di suini esclusivamente italiani. L’impasto è composto da cotenna, carne magra e gola.

Il Cappello del prete è un ottimo secondo piatto in grado di evocare tutte quelle sfumature rustiche che fanno tornare sulle nostre tavole i ricordi della cucina del passato. Dato il suo periodo di produzione, è ottimo da gustare come pietanza calda durante i mesi invernali e in occasione delle feste natalizie. Servito dopo un piatto di tortellini e prima del panettone risulta una delizia per il palato. Non sottovalutatelo anche come saporito ripieno! L’abbinamento più tradizionale lo vuole accompagnato da un contorno saporito come le classiche lenticchie. Anche il purè di patate è un ottimo accompagnamento: grazie alla sua delicata morbidezza va a creare il giusto equilibrio con il sapore deciso del Cappello del prete.

Lavorazione

I tagli di carne da cui ha origine il Cappello del prete sono vari e diversi. In particolare, oltre alla carne magra, vengono utilizzati la cotenna e la gola. Questi ingredienti vengono macinati fino a formare un impasto di grana media. A questo impasto vengono aggiunti sale, pepe ed aromi: una ricetta che viene tramandata in azienda da tre generazioni. L’impasto è quindi pronto per essere insaccato nella cotenna. In questo modo si ottiene la forma triangolare da cui deriva il nome peculiare del Cappello del prete, una forma che assomiglia, appunto, al tipico cappello dei preti a forma triangolare. La cotenna, dopo l’insacco, viene cucita rigorosamente a mano con aghi di grandi dimensioni visto lo spessore importante, in modo che l’impasto non fuoriesca. Il Cappello del prete non ha bisogno di essere sottoposto a stagionatura. Infatti, viene lasciato riposare per qualche giorno (2 o 3) in modo che la carne possa aromatizzarsi. Dopo una giornata dedicata all’asciugatura è pronto, poi, per essere cucinato.

Come si prepara

Il Cappello del Prete ha bisogno di un processo di cottura lungo e di una preparazione specifica. Ecco come fare:

  • Mettere il Cappello del Prete in una pentola con acqua fredda non salata.
  • Raggiungere l’ebollizione e lasciare che l’insaccato cuocia a fuoco basso per almeno due ore.
  • A termine della cottura spegnere il fuoco e togliere il prodotto dall’acqua.
  • Lasciare riposare il Cappello del prete e poi tagliarlo a fettine.
  • Servire caldo.

Cenni storici

Il Cappello del prete deve il nome alla sua forma particolare, caratterizzata da una bombatura nella parte centrale, che ricorda i tricorni utilizzati dai preti di campagna nel 1800. Questo insaccato non è famoso come il cotechino o lo zampone, ma è apprezzato da tutti i veri intenditori, rimanendo un prodotto di nicchia. In particolare, è molto amato e diffuso nella bassa pianura parmense e nel bolognese.

ingredienti

Carne di suino origine italiana, cotenna di suino italiana, spolpo teste italiano, sale, marsala (presenza di solfiti), aromi e spezie. Antiossidante: E301. Conservanti: E250-E252.

Ingredienti

Carne di suino origine italiana, cotenna di suino italiana, spolpo teste italiano, sale, marsala (presenza di solfiti), aromi e spezie. Antiossidante: E301. Conservanti: E250-E252.

SCADENZA
Garantiamo la Massima Freschezza di tutti i prodotti e la Conservazione e Spedizione per mantenere la loro integrità. La data di scadenza dipenderà dal formato scelto e dalla tipologia di prodotto. Per maggiori dettagli contattaci.
Consigli di conservazione
Conservare in frigorifero e consumare entro la data di scadenza indicata. CONSIGLI PER LA COTTURA: Togliere il prodotto dal sacchetto sottovuoto, metterlo in una pentola con abbondante acqua. Portare ad ebollizione e cuocere per 3 ore
All'olfatto

Profumo speziato e profumato come un tempo

Al Gusto

Gusto saporito e sapidità  conferita dalla speziatura

Il momento giusto

Accompagnato da lenticchie per un piatto della tradizione

L'abbinamento

Vino rosso spumeggiante, fresco, dal gusto vinoso, sapido e asciutto: Lambrusco Mantovano DOC

Note di gusto
All’olfatto

Profumo speziato e profumato come un tempo

Al Gusto

Gusto saporito e sapidità  conferita dalla speziatura

Il momento giusto

Accompagnato da lenticchie per un piatto della tradizione

L’abbinamento

Vino rosso spumeggiante, fresco, dal gusto vinoso, sapido e asciutto: Lambrusco Mantovano DOC

Valori nutrizionali
Valore energetico
1636 kJ - 396 Kcal
Grassi
36 g
di cui acidi grassi saturi
12,34 g
Carboidrati
0 g
di cui zuccheri
0 g
Proteine
17,9 g
Sale
3 g
Valori nutrizionali
Valore energetico
1636 kJ - 396 Kcal
Grassi
36 g
di cui acidi grassi saturi
12,34 g
Carboidrati
0 g
di cui zuccheri
0 g
Proteine
17,9 g
Sale
3 g