Bresaola come Condirla: gli Abbinamenti più Sani e Saporiti

Magra, delicata e al contempo saporita: la bresaola conquista con il suo gusto fine ma caratteristico.

Affettata sottilmente, è squisita anche da sola, semplicemente accompagnata da un buon pane, ma condita nel modo giusto può dare il meglio di sé.

Nella scelta degli ingredienti da accostare alla bresaola occorrerà prestare attenzione ad evitare gli alimenti dall’aroma particolarmente forte o prevaricante, che sovrasterebbero l’eleganza del salume, anziché esaltarla.

I Condimenti Classici: Olio, Grana e Limone

Il primo, più semplice, condimento da usare sulla bresaola è l’olio extravergine di oliva: meglio scegliere un olio delicato, non troppo piccante né aggressivo, per donare morbidezza alle fette senza coprirne il sapore.

All’olio si può aggiungere il succo di limone: il consiglio è di emulsionarlo all’extravergine sbattendo con una forchetta, poiché versando direttamente il succo sulla bresaola, questo potrebbe macchiarla.

Il succo di limone, oltre a abbinarsi perfettamente dal punto di vista del gusto, è anche un alleato per la salute: la ricchezza di ferro della bresaola viene valorizzata dalla vitamina C, che contribuisce a “estrarre” il prezioso minerale.

Un altro must è il carpaccio di bresaola, insaporito con scaglie di grana, qualche fogliolina di rucola (non troppe, per non esagerare con le note amare), e ovviamente un filo di olio extravergine.

Altri Ingredienti per condire la Bresaola

La versatilità della bresaola è tale da poter creare abbinamenti di ogni genere.

Possiamo infatti condirla con altri agrumi oltre al limone (è squisita con il pompelmo), con la frutta fresca di stagione, ma anche con le noci o altri frutti secchi, con i formaggi freschi e con quelli più stagionati.

O ancora, con un gusto tutto valtellinese, si può proporre il salume su fette di pane nero leggermente scaldate e spalmate con burro freschissimo.

In tavola: le ricette con la bresaola

Le possibilità di utilizzo in cucina della bresaola sono davvero tante. Le fette possono essere proposte in mille modi su crostini e tartine, diventare ingrediente di insalate insieme a verdure crude e cotte, arrotolarsi a formare dei golosi involtini ripieni di formaggio.

Ma non basta: la bresaola non è protagonista solo di antipasti, carpacci e insalate, può svolgere un ruolo di rilievo nei primi piatti come nei secondi.

Dai risotti ai sughi per la pasta, dalle ricette della tradizione regionale come i canederli a quelle più innovative, negli arrosti come negli involtini la bresaola si distingue per versatilità: squisita sulla pizza, sorprende nell’abbinamento con il pesce o con i crostacei.

Senza dimenticare di provarla come farcia per invitanti panini.

Insalata di bresaola con rucola, champignons, chicchi di melograno e dressing di yogurt

Ingredienti per 4 persone

  • 150g di bresaola Punta d’Anca
  • 140g di funghi champignons
  • 150g di rucola
  • 1 melograno
  • 80g di mandorle
  • 1 vasetto di yogurt greco
  • Olio
  • Sale e pepe

Preparazione

  1. Lavate e asciugate bene la rucola, quindi mettetela in una ciotola
  2. Tagliate a fette sottili i funghi champignons dopo averli lavati accuratamente e aggiungeteli all’insalata di rucola
  3. Aprite in due il melograno e rimuovete delicatamente i chicchi. Disponeteli nella ciotola con gli altri ingredienti
  4. Tagliate le fette di bresaola a striscioline, più o meno grandi in base al gusto, e aggiungeteli alla ciotola d’insalata
  5. Preparate il dressing di yogurt mischiandolo con olio, sale e un giro di pepe. Versatelo nell’insalatiera e mescolate bene in modo da amalgamare tutti gli ingredienti
  6. Terminate con le scaglie di mandorle

Involtini di bresaola ripieni di spinacino, feta e avocado con granella di nocciole

Ingredienti per 4 persone

  • 150gr di bresaola
  • 100gr di insalata di spinaci crudi
  • 200gr di feta
  • 1 avocado grande
  • 90gr di nocciole
  • 1 limone
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale e pepe

Procedimento

  1. Iniziate con lavare e pulire l’insalata di spinaci crudi, fatela asciugare bene in modo da rimuovere l’acqua e tenete da parte
  2. Tagliate la feta e l’avocado a cubetti non troppo grandi, quindi disponeteli in una ciotola e conditeli con un giro d’olio, un po’ di succo di limone, sale e pepe
  3. Preparate gli involtini di bresaola disponendo le fette su di un piatto da portata, riempitele con un paio di foglie d’insalata, i cubetti di feta e avocado. Attenzione a non riempirle troppo altrimenti si romperanno una volta che andrete a chiuderle
  4. Avvolgete ogni fetta delicatamente e decorate il piatto con qualche foglia di spinaci crudi e la granella di nocciole
  5. Terminate con un filo d’olio e limone se ritenete necessario

Millefoglie di bresaola con fichi e stracciatella

Ingredienti per 4 persone

  • 150gr di bresaola
  • 80gr di parmigiano grattugiato
  • 160gr di stracciatella
  • 4 fichi grandi
  • Olio extra vergine di oliva
  • 1 limone
  • Sale

Procedimento

  1. Per preparare le cialde di parmigiano reggiano prendete una teglia ricoperta con carta da forno, con l’aiuto di un coppa pasta, create dei “dischi” con il parmigiano grattugiato.
  2. Fateli cuocere in forno a 180° fino a quando il parmigiano si sarà sciolto e dorato. Prima di staccare le cialde dalla teglia lasciate che si raffreddino per qualche minuto
  3. Prendete un piatto da portata e disponetevi prima una fetta di bresaola, poi la cialda di parmigiano e poi un cucchiaio di stracciatella.
  4. Ripetete per tre volte, terminando con la cialda di parmigiano
  5. Prendete i vostri fichi, tagliateli in quattro e sbucciateli. Disponete i quattro spicchi di fichi sull’ultima cialda di parmigiano. Per far si che rimangano bene sopra la cialda potete aiutarvi con un po’ di stracciatella che fungerà da “collante” tra i fichi e il parmigiano
  6. Terminate con un filo d’olio, limone e sale se necessario

Conclusioni su come condisce la bresaola

Abbiamo visto come condire la bresaola e come utilizzarla in diversi piatti.

Sulla base di queste ricette possiamo creare infinite varianti, praticando piccoli cambiamenti in base alle nostre preferenze, aggiungendo, ad esempio, di volta in volta un tocco di spezie o una nota di erbe aromatiche, regalandoci sempre con fantasia e buon gusto.

E ricordando che spesso la semplicità è la chiave per esaltare al meglio il sapore naturale degli ingredienti.