Home / News /La scamorza affumicata può essere mangiata in gravidanza?

La scamorza affumicata può essere mangiata in gravidanza?

La scamorza affumicata è un formaggio vaccino a pasta filata, sottoposto ad affumicatura in alloro o paglia.

Viene prodotta a partire dal latte crudo di vacca per essere poi immersa nella salamoia e fatta asciugare in un affumicatoio.

Il risultato finale è un formaggio dalla sottile crosta dorata e dalla pasta interna bianca ed elastica.

La scamorza affumicata non è propriamente dietetica, ma in compenso vanta un elevato tenore di vitamine e sali minerali.

Se di origine controllata, può essere consumata in gravidanza diventando così l’ingrediente numero uno di sfiziose e gustose ricette.

Scamorza affumicata: calorie e valori nutrizionali

La scamorza affumicata apporta all’organismo 334 Kcal ogni 100 gr di prodotto.

Come si può facilmente desumere, l’apporto calorico è significativo ed in gran parte riconducibile al contributo di lipidi, peptidi e glicidi (scarsamente presenti per effetto della fermentazione lattica dei batteri).

Come tutti i formaggi, anche la scamorza affumicata è da considerarsi un alimento completo perché al suo interno vi sono tutti i nutrienti di cui il corpo necessita.

La scamorza affumicata possiede le seguenti proprietà nutritive per 100 gr di prodotto:

  • grassi 26,60 gr.;
  • carboidrati 1,00 gr.;
  • proteine 25,00 gr.;
  • fibre 0 gr.;
  • acqua 44,90 gr.;

L’apporto di grassi è alto, ma inferiore a quello rilevato in altri formaggi appartenenti alla stessa categoria.

Gli acidi grassi sono prettamente saturi, le proteine di alto valore biologico ed i carboidrati semplici (lattosio).

All’interno di questo formaggio, si riscontrano inoltre sali minerali e vitamine come:

  • calcio;
  • fosforo;
  • ferro;
  • sodio;
  • zinco;
  • potassio;
  • vitamina A;
  • vitamine del gruppo B;
  • vitamina D;
  • vitamina E.

La scamorza non contiene glutine, ma apporta all’organismo rilevanti quantità di colesterolo e per questo motivo deve essere assunta con attenzione.

Alla luce dei dati presentati, la scamorza affumicata non è certamente un alimento ipocalorico ed il suo consumo può favorire un aumento del peso in ragione del suo contenuto in grassi e proteine.

Il tenore di carboidrati è irrisorio e, proprio per questo, la scamorza affumicata viene spesso inserita nelle diete a basso tenore di zuccheri.

Scamorza affumicata in gravidanza: si o no?

Durante la gravidanza, è essenziale seguire un’alimentazione fondata sull’assunzione di tutti i principi nutritivi indispensabili alla mamma e al feto.

Nello stesso tempo, la dieta deve essere sicura e, proprio per questo, alcuni alimenti sono controindicati.

Fortunatamente, non tutti i formaggi rientrano tra questi.

La scamorza affumicata è, per esempio, un formaggio a pasta filata dura realizzato con latte pastorizzato ed è l’ideale in gravidanza, ma è indispensabile fare una premessa: la scamorza affumicata può essere consumata solo ed esclusivamente se si tratta di un prodotto a base di latte pastorizzato.

I rischi nel consumo di scamorza affumicata

Se la provenienza della scamorza è incerta, è indispensabile prestare attenzione perché il formaggio potrebbe essere stato contaminato, in fase di produzione, da Toxoplasma gondii.

Questo parassita può causare un’infezione meglio nota come toxoplasmosi, patologia che in gravidanza può provocare dolori muscolari, febbre, stanchezza, cefalea e nausea.

Le deiezioni infette del parassita contaminano i terreni coltivati e l’erba di cui si nutrono gli animali al pascolo.

L’infezione può quindi colpire le gestanti, perché il Toxoplasma gondii, attraversando la placenta, arriva al feto causando aborti spontanei, parti prematuri e malformazioni.

Attenzione, dunque, a scegliere solo ed esclusivamente prodotti di origine certa e a base di latte pastorizzato.

I microrganismi potenzialmente nocivi sono infatti presenti nei prodotti derivati da latte fresco o non pastorizzato.

Quali formaggi si possono mangiare in gravidanza?

I formaggi sono un ottimo alimento da assumere in gravidanza perché ricchi di proteine, sali minerali come calcio, magnesio e fosforo e vitamine come la B12.

Alcuni di essi però possono causare intossicazioni e veicolare infezioni: è dunque fondamentale sapere scegliere i formaggi giusti.

Via libera, allora, ai seguenti prodotti caseari:

  • formaggi a pasta dura o semi-dura come asiago, fontina, provolone dolce, pecorino ed emmental;
  • mozzarella prodotta con latte pastorizzato;
  • formaggi freschi non fermentati come robiola, ricotta ed altri prodotti spalmabili;
  • formaggi pastorizzati o cotti.

 

Le donne in stato interessante possono, inoltre, consumare tranquillamente grana, parmigiano e formaggi stagionati.

Questi, pur non essendo prodotti con latte pastorizzato, sono sottoposti ad un processo di stagionatura in grado di azzerare qualsiasi rischio per mamma e bimbo.

In linea generale, si consiglia dunque di consumare formaggi non esageratamente calorici al fine di assumere le giuste quantità di grassi e calorie.

Sono invece vietati formaggi a pasta molle non pastorizzati, perché possono contenere batteri molto pericolosi come la listeria.

Ricette con scamorza affumicata da provare in gravidanza

Come già detto, la scamorza affumicata d’origine controllata può essere consumata in gravidanza e diventare l’ingrediente numero uno di numerose ricette sfiziose.

Con questo formaggio si possono realizzare ad esempio:

  • risotti con verdure fresche di stagione;
  • pan brioche;
  • polpette;
  • spiedini con il pollo;
  • gnocchi ripieni di scamorza affumicata.

Via libera, dunque, ad antipasti, primi e secondi piatti da proporre alla propria famiglia o agli amici durante una cena.

Il consumo di scamorza non è indicato solo in gravidanza, ma anche durante l’allattamento.

La scamorza affumicata può essere, inoltre, assunta da bambini, adolescenti, sportivi e persone anziane per rinforzare le ossa, scongiurare la decalcificazione e ridurre il rischio di contrarre malattie degenerative a carico dello scheletro.

Il consumo di questo formaggio è, invece, da evitare in caso di sovrappeso ed alti livelli di colesterolo nel sangue.

Gnocchi ripieni di scamorza affumicata

Gli gnocchi ripieni di scamorza affumicata sono un primo piatto gustoso e molto amato da grandi e piccini.

Gli ingredienti per 2 persone sono:

  • 2 patate di media grandezza;
  • 150 gr di farina 00;
  • 1 fetta di scamorza affumicata;
  • sale quanto basta.

Procedimento

  1. Cuocere le patate in acqua bollente, sbucciarle ancora tiepide e passarle nello schiacciapatate.
  2. Impastare le patate con la farina ed il sale.
  3. Se necessario, aggiungere altra farina e lavorare l’impasto con le mani fino ad ottenere un composto della giusta consistenza.
  4. Dividere l’impasto in tanti piccoli gnocchi ed inserire all’interno di ognuno un pezzetto di scamorza affumicata.
  5. Richiudere gli gnocchi con attenzione e cuocere in acqua bollente e salata.
  6. Gli gnocchi ripieni di scamorza affumicata possono essere serviti con un sugo al pomodoro oppure semplicemente con burro, salvia e parmigiano, in modo tale da esaltarne il sapore intenso.

Polpette di scamorza affumicata e melanzana

Le polpette di scamorza affumicata e melanzane sono un secondo piatto gustoso e veloce da preparare.

Gli ingredienti per 2 persone sono:

  • 1 melanzana media già pulita;
  • 50 gr di mollica di pane;
  • 1 uovo;
  • 30 gr di scamorza affumicata;
  • 50 gr di pecorino;
  • pangrattato quanto basta;
  • sale quanto basta;
  • prezzemolo quanto basta;
  • latte quanto basta;
  • olio di semi d’arachide.

Procedimento

  1. Scottare la melanzana a dadini in acqua bollente e frullarla fino ad ottenere una purea.
  2. Versare il composto in una ciotola ed aggiungervi l’uovo.
  3. Unire pecorino, prezzemolo, sale e mollica di pane bagnata nel latte.
  4. Creare delle polpettine con l’impasto ed aggiungere all’interno di ognuna un pezzetto di scamorza affumicata.
  5. Passare le polpette nel pangrattato e friggere in olio di semi di arachidi bollente.

Uova con scamorza affumicata

Le uova con la scamorza affumicata sono un piatto saporito e super veloce da preparare all’ultimo momento.

Gli ingredienti per 2 persone sono:

  • 2 uova;
  • 150 gr di scamorza affumicata;
  • 25 gr di burro;
  • sale e pepe quanto basta;

Procedimento

  1. Sciogliere il burro in una padella antiaderente e adagiarvi fettine sottili di scamorza.
  2. Unire le uova sbattute, condire con sale e pepe, coprire con un coperchio e lasciare cuocere.
  3. A cottura ultimata, trasferire in un piatto e servire caldo.

Conclusione

La scamorza affumicata è un formaggio vaccino a pasta filata sottoposto a stagionatura con alloro o paglia.

È un prodotto caseario dall’elevato apporto calorico, ma si tratta anche di una fonte di sali minerali e vitamine.

La scamorza affumicata diventa così un ottimo alimento da inserire nella propria dieta ed in quelle delle donne in stato interessante, anche se con moderazione, e purché si tratti di un prodotto di origine controllata.

mini cart