2. Come riempi di gusto una domenica? Con un picnic!

Tutti gli ingredienti per organizzare un picnic.

Una giornata libera, un cielo pieno di sole, voglia di fare una piccola gita e di stare in compagnia. Ci sono tutti gli ingredienti per organizzare un picnic. Un prato in montagna, la spiaggia, ma anche un parco cittadino o il giardino di casa, per chi ne ha uno: gli scenari possono essere i più diversi. Così come la compagnia: il picnic è adatto in famiglia, con i bambini, per un gruppo di amici, magari armati di chitarra, ma anche per una coppia in vena di romanticismo.

La mise en place è semplicissima: servono una coperta stesa a terra, una tovaglia (possibilmente a quadri bianchi e rossi), un cesto o una borsa termica, o meglio ancora il cestino di vimini foderato e ricolmo di ogni ben di Dio. La sostanza è la più variabile e la più ricca: quiche e torte salate, insalate e insalatone miste, pasta e riso freddi, vale qualsiasi cosa. Ma soprattutto ci devono essere loro, i panini, vero simbolo del picnic.

E i salumi sono sotto i riflettori, ingrediente principale per farcirli: nel cesto non dovranno mancare proposte semplici, come una baguette con burro fresco e il Prosciutto Cotto o una michetta con il Prosciutto Crudo, graditissimi anche ai bambini. E poi via libera a proposte più sfiziose e particolari, come una focaccia farcita con stracchino e Coppa Cotta al forno. Via libera anche alla fantasia nello scegliere il tipo di pane e nell’arricchire il nostro cestino con crostini, tartine e bruschette. Un esempio? Qualche fetta di pane tostato (a casa) e condito (sul posto) con Crema di Carciofi o Battuto alla Contadina, da servire con fette di salame Campagnolo tagliate al momento.

Il tutto, naturalmente, accompagnato da una bottiglia di vino buono per i grandi e da succhi e bibite per i bambini.

Siete pronti? Non rimane che godersi questa splendida domenica!

X