Home / News /Barrette Proteiche: quale tipologia scegliere e perché

Barrette Proteiche: quale tipologia scegliere e perché

Le barrette proteiche sono degli snack-integratori contenenti almeno 20 grammi di proteine e, data la loro facile tascabilità, rappresentano il modo più semplice e pratico per soddisfare il fabbisogno di proteine di una persona che svolge regolarmente attività sportiva.

Ma quali scegliere? Quali sono le principali caratteristiche? Vediamolo insieme!

Caratteristiche delle Barrette Proteiche

Le barrette proteiche sono l’alimento ideale per favorire il recupero dei muscoli post work out, in quanto hanno il potere di contrastare il catabolismo muscolare e ripristinare le riserve energetiche.

Il peso per pezzo può variare dai 45 ai 120 grammi e vengono confezionate singolarmente per consentire un facile trasporto.

D’altro canto non è sempre possibile portare con sé borracce, cucchiai, shaker e proteine in polvere da miscelare.

Quali Barrette Proteiche scegliere

Al fine di andare incontro alle esigenze di ogni consumatore, le numerose aziende produttrici di barrette proteiche hanno messo loro a disposizione diverse varianti, grazie alle quali hanno la possibilità di raggiungere i rispettivi obiettivi, tra cui:

  • perdere peso;
  • favorire l’aumento della massa muscolare;
  • recuperare le energie spese durante l’allenamento;
  • nutrirsi in maniera sana e gustosa.

Barrette Pre Allenamento

Le barrette proteiche pre allenamento contengono proteine con tempistiche di assorbimento differenti, così da poter sia agire prontamente, sia di protrarre l’effetto col passare delle ore.

Contengono inoltre una buona percentuale di carboidrati e glucidi e per tale motivo sono perfette da consumare prima di iniziare l’allenamento.

Barrette Senza Lattosio

Le versioni prive di lattosio sono perfette non solo per tutti gli individui che soffrono di intolleranza oppure di allergia verso la suddetta sostanza, ma anche per coloro che seguono un regime alimentare vegano o non intendono assumere un’eccessiva quantità di zuccheri.

Esse contengono proteine delattosate, fibre, carboidrati, vitamine e sali minerali.

Barrette Low Carb

Le barrette proteiche a basso contenuto di carboidrati rappresentano la soluzione ideale per le persone che desiderano perdere peso, in quanto spesso contengono polialcoli, ossia gli zuccheri della frutta a lento rilascio.

Si raccomanda però di non abusare con il consumo di questi prodotti per contrastare l’effetto lassativo causato proprio dai polialcoli.

Barrette Sugar free

Si tratta di barrette proteiche senza zuccheri aggiunti e anch’esse sono adatte per favorire la perdita di peso, a patto che non sostituiscano un pasto principale.

Barrette Senza Glutine

Perfette per gli individui celiaci, le barrette proteiche senza glutine, al fine di assicurare il gusto potere nutrizionale, devono presentare una bassa quantità di zuccheri e contenere proteine di alta qualità, le quali provengono solitamente dalla soia.

Barrette Proteiche Vegane

Le barrette proteiche vegane contengono proteine provenienti da riso, soia, canapa, pisello oppure altri cibi di origine vegetale.

Assicurano inoltre un’eccellente digeribilità e sono adatte anche per la prima colazione.

Gusti delle Barrette Energetiche

Quando si parla di gusti delle barrette energetiche, si apre letteralmente un mondo, poiché esistono migliaia e migliaia di varianti, basti pensare a:

  • cocco;
  • cioccolato:
  • frutta;
  • yogurt;
  • cereali;
  • biscotti;
  • frutta secca;
  • semi

e molto altro ancora.

Bisogna però tenere sempre a mente che, se si opta per un gusto particolarmente dolce, il cibo può contenente un elevato quantitativo di zuccheri semplici.

Inoltre, per tenere uniti tutti gli ingredienti, le case produttrici fanno spesso ricorso a glasse e coperture in glucosio e zucchero sciolto, i quali fanno incrementare l’apporto calorico.

Barrette Proteiche fatte in casa

Se si desidera realizzare dei prodotti totalmente personalizzati e avere la piena consapevolezza circa gli ingredienti utilizzati, preparare le barrette proteiche in casa si rivela un’ottima idea.

Sono molto semplici da realizzare e hanno una discreta durata, vi suggeriamo perciò qualche ricetta.

Barrette Proteiche cocco e cioccolato

Ingredienti:

  • 15 grammi di farina di cocco;
  • 10 grammi di crema di cocco;
  • 15 grammi di scagliette di cocco;
  • stevia quanto basta;
  • 40 grammi di yogurt di soia bianco senza zucchero;
  • 60 grammi di yogurt greco bianco senza grassi;
  • 20 grammi di cioccolato fondente 100% cacao.

Procedimento:

  1. mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola, formare dei salsicciotti e farli raffreddare per mezz’ora in freezer;
  2. far sciogliere il cioccolato fondente al microonde e lasciare intiepidire;
  3. immergere ogni barretta al cioccolato fondente e far raffreddare nuovamente in freezer prima di servire.

Barrette marmorizzate cioccolato e arancia

Ingredienti:

  • 75 grammi di avena;
  • 90 grammi di banana matura;
  • 70 grammi di proteine al cioccolato;
  • mezzo cucchiaino di sale;
  • 10 grammi di cacao in polvere amaro;
  • 1 cucchiaino e mezzo di estratto d’arancia;
  • 75 ml di sciroppo d’acero;
  • 2 cucchiai di burro d’arachidi (facoltativi).

Procedimento:

  1. mescolare tutti gli ingredienti all’interno di una ciotola fino a ottenere un impasto omogeneo;
  2. distribuire il composto in una teglia rivestita con carta forno e livellare bene;
  3. far cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa venti minuti;
  4. lasciar raffreddare completamente e tagliare in rettangoli della stessa misura.

Barrette Proteiche ai mirtilli con copertura allo yogurt

Ingredienti per la barretta ai mirtilli:

  • 1 cucchiaio di semi di chia;
  • 250 grammi di mirtilli;
  • 250 grammi di fiocchi d’avena;
  • 125 grammi di riso soffiato;
  • 50 grammi di mandorle;
  • 50 grammi di cocco essiccato;
  • 100 grammi di burro di mandorle;
  • mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia;
  • 100 grammi di miele;
  • un quarto di cucchiaino di sale.

Ingredienti per la copertura allo yogurt:

  • 50 ml di yogurt bianco magro;
  • mezzo cucchiaino di gelatina in polvere;
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia;
  • acqua quanto basta;
  • 1 presa di sale;
  • 1 cucchiaino di miele.

Procedimento:

  1. in una terrina mescolare i semi di chia, il riso soffiato, le mandorle, il cocco, il sale e i fiocchi d’avena;
  2. in una terrina a parte unire il miele insieme al burro di mandorle;
  3. riscaldare il composto a base di burro di mandorle a fiamma dolce e aggiungere l’estratto di vaniglia;
  4. unire al composto quello d’avena, aggiungere i mirtilli e mescolare con delicatezza per non romperli;
  5. trasferire l’impasto in una pirofila e livellare per ottenere una superficie alta circa due centimetri;
  6. coprire con un foglio di pellicola trasparente e far rapprendere in freezer per un paio d’ore;
  7. nel frattempo preparare la copertura allo yogurt: versare in una ciotola dell’acqua, unire la gelatina e mescolare fino a far amalgamare gli ingredienti;
  8. mescolare in una ciotola a parte il sale, lo yogurt e il miele e far riscaldare per qualche minuto nel forno a microonde oppure a fiamma dolce all’interno di un pentolino. Non far bollire;
  9. mescolare insieme gli ingredienti presenti nelle due ciotole e dolcificare;
  10. riprendere il composto ormai raffreddato, tagliarlo in rettangoli uguali e ricoprirli nel composto a base di yogurt;
  11. rimettere in freezer per un’ora e servire.

Barrette Proteiche: risposte alle domande più frequenti

In questa parte conclusiva della guida sulle barrette proteiche si potranno leggere le risposte alle domande più frequenti, in modo da avere piena consapevolezza riguardo questi prodotti tanto in voga.

Quali sono le migliori barrette proteiche?

Le migliori barrette proteiche sono quelle a basso contenuto di zuccheri, ma ad alta percentuale di fibre, le quali, se accompagnate da acqua, innalzano il loro potere saziante.

Quante barrette proteiche si possono consumare al giorno?

1, massimo 2 al giorno, in modo da evitare sovradosaggi proteici. Un eccesso di proteine all’interno dell’organismo può essere infatti la causa di affaticamento epatico e renale.

Le barrette proteiche sostituiscono i pasti principali?

Assolutamente no, in quanto contengono un quantitativo calorico e nutritivo troppo basso.

mini cart